Chiama per info 

contatti

+ 39 0815623351


facebook
whatsapp-Green-logo
Capture
whatsapp-green

Blog/News

Farmacelia 

per la prenotazione di prodotti    senza glutine.

Richiedila in Farmacia.

In evidenza

25/03/2019, 20:01

news, fibrilazione



FIBRILLAZIONE-ATRIALE


 La fibrillazione Atriale - disturbi



Si parla di fibrillazione atriale quando il battito cardiaco diventa irregolare e, spesso, accelerato. Ciò può causare sintomi quali palpitazioni cardiache, affaticamento e affanno. Il trattamento della fibrillazione atriale è importante in quanto può causare un ictus o uno scompenso cardiaco e avere un impatto negativo sulla qualità della vita. I soggetti con fibrillazione atriale presentano una probabilità da cinque a sette volte maggiore di formazione di coaguli di sangue e di avere un ictus e una probabilità di due o tre volte maggiore di sviluppare fibrillazione atriale. Per fortuna, la fibrillazione atriale può essere trattata farmacologicamente, con la cardioversione (una particolare scarica elettrica), l’ablazione transcatetere o l’ablazione chirurgica.

 

La fibrillazione atriale si verifica quando le camere superiori del cuore, i cosiddetti atri, non si contraggono in maniera sincrona e pertanto "fremono" o fibrillano, ovvero battono in modo molto rapido e irregolare. Il sangue non viene pompato in modo efficiente al resto del corpo, di conseguenza ci si può sentire molto deboli o stanchi oppure riscontrare sensazioni cardiache fastidiose come un battito cardiaco accelerato o irregolare.
25/03/2019, 19:10

news, fibrillazione



PREVENZIONE-ICTUS


 La FIBRILLAZIONE ATRIALE - Conoscerla, riconoscerla e curarla per prevenire l’ICTUS



La fibrillazione atriale è responsabile del 20% dei casi di ictus ed è quindi la causa principale di questa complicanza vascolare. Ogni anno si verificano in Italia (dati sulla popolazione del 2001) circa 196.000 ictus, di cui circa il 20% è costituito da recidive (39.000). L’ictus è la terza causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e le neoplasie, causando il 10%-12% di tutti i decessi per anno e rappresentando la principale causa d’invalidità e la seconda causa di demenza.La fibrillazione atriale è una delle aritmie complesse più comuni nella popolazione. Colpisce infatti circa l’1% delle persone, con una prevalenza in progressivo aumento ed una maggiore frequenza negli anziani: ne soffre infatti circa il 5% delle persone di età superiore a 65 anni. Inoltre, la fibrillazione atriale si associa spesso ad ipertensione arteriosa, una condizione diffusa nel 25/39% degli adulti e più frquente negli anziani sopra i 65 anni (oltre il 50%).Purtroppo spesso la fibrillazione atriale è spesso asintomatica e non viene diagnosticata fino al verificarsi dell’ictus. Se la fibrillazione atriale viene identificata in uno stadio iniziale, il pazeiente può essere trattato efficacemente, prevenendo questa complicanza.  
25/03/2019, 19:10

dolor sit amet



MONITORARE-LA-PRESSIONE


 Come può aumentare la pressione?



Il livello della pressione sanguigna è definito da una parte del cervello conosciuta come il centro circolatorio ed è regolato dalle informazioni provenienti dal sistema nervoso centrale. La pressione è regolata dalla forza e dalla frequenza cardiaca (pulsazioni) e dalla larghezza delle pareti dei vasi sanguigni. Il livello della pressione arteriosa cambia periodicamente durante l’attività cardiaca:Durante la fase di emissione di sangue (sistole) il valore è massimo e si riferisce al valore della pressione sistolica, mentre alla fine del periodo di riposo (diastole) il valore è minimo e riferito alla pressione diastolica. Il valore della pressione sanguigna deve rientrare entro determinati valori considerati normali per prevenire particolari malattie.  Quali valori sono normali?Se a riposo la pressione diastolica è superiore a 90mmHg e/o la sistolica è superiore a 140 mmHg allora la pressione è troppo alta. In questo caso è meglio consultare il medico. Valori per lungo tempo a questo livello possono danneggiare la salute a causa dei danni provocati ai vasi sanguigni.E’ necessario consultare un medico anche se la pressione è troppo bassa con valori sistolici inferiori ai 100mmHg e/o i valori diastolici inferiori ai 60mmHg.Nel caso in cui la pressione sia normale è comunque consigliabile un regolare controllo attraverso i misuratori di pressione in modo da poter monitorare eventuali cambiamenti e agire di conseguenza.Se ti stai sottoponendo a trattamenti medici per controllare la pressione sanguigna è consigliabile monitorare regolarmente la pressione in specifiche ore della giornata e mostrare i valori al medico. Non usare i risultati delle tue misurazioni per cambiare le presecizioni effettuate dal tuo medico senza averlo prima consultato. 


1
FarmaCelia.PNG

Fidelity Card

  riservati un mondo di opportunità

 

Indirizzo:

Via Emanuele Gianturco 137/139/141/143

80143 - Napoli (NA)


Telefono:

+ 39 0815623351


Mail:

farmacia.corcione@libero.it 


Orari:

Lunedì / Venerdì 8,30 - 20,00 
Sabato: 9,30/13,00 - 16,00/20,00

Domenica: CONSULTA TURNI

FidelityCard

LE NOSTRE NEWS


facebook

Ultime 10 news

Archivio

FARMACIA DOTT.SSA ANN. CORCIONE

P. IVA    07515361215

​Cookie & Privacy Policy

Farmed by WEBIDOO

WEBIDOO-logo-footer1