Chiama per info 

contatti

+ 39 0815623351


facebook
whatsapp-Green-logo
Capture
whatsapp-green

Blog/News

Farmacelia 

per la prenotazione di prodotti    senza glutine.

Richiedila in Farmacia.

In evidenza

20/05/2019, 11:27

Tantum rosa, igiene intima



21-maggio---GIORNATA-PROMOZIONALE-TANTUM-ROSA


 Giornata dedicata all’igiene intima della persona, consulente dedicata alle problematiche che si presentano nella cura dell’igiene intima.



L’abitudine ad una corretta igiene intima è una pratica molto salutare, che andrebbe inculcata sin dall’infanzia; non si tratta, infatti, di stabilire semplicemente le modalità di lavaggio e pulizia, ma anche e soprattutto di adottare una serie di comportamenti utili per prevenire disturbi genitali di vario tipo (perdite, irritazioni, infiammazioni, cistiti ecc.).

Lavaggio e pulizia


La vagina è un’area del corpo capace di pulirsi da sé; per questo è sufficiente detergere i genitali esterni (grandi e piccole labbra, meato urinario, clitoride e vestibolo della vagina) con acqua e un po’ di sapone delicato. 




Durante l’età fertile il pH vaginale è leggermente acido (intorno a 4,5) e dev’essere mantenuto quanto più possibile tale. Per questo motivo i detergenti utilizzati per l’igiene intima dovrebbero avere un pH intorno a 3,5 - 5,5. Dal momento che molti saponi tradizionali sono leggermente alcalini (pH > 7), si consiglia il ricorso a prodotti appositamente testati ed approvati per l’igiene intima.

Nelle operazioni di lavaggio e pulizia in genere, è sempre opportuno partire dalla vulva e scendere verso l’ano, non viceversa, per evitare che i batteri intestinali entrino in contatto con la vagina o le vie urinarie.

L’uso di spray ed altri prodotti deodoranti nella regione intima è controindicato, primo perché potrebbe determinare irritazioni o reazioni allergiche, secondo perché i cattivi odori (ammesso che siano tali) non devono essere nascosti ma trattati (spesso sono causati da malattie sessualmente trasmesse).


L’asciugamano dev’essere strettamente personale e va utilizzato tamponando la vulva piuttosto che sfregandola; dopo l’uso dev’essere steso ad asciugare, in quanto un ambiente umido favorisce lo sviluppo ed il proliferare dei germi.

Esagerare con l’igiene intima è negativo quanto non lavarsi affatto; utilizzando troppo sapone, ad esempio, la pelle si secca e perde la sua naturale elasticità. La stessa cosa succede se non si procede con un generoso risciacquo dopo l’applicazione del detergente intimo.

02/05/2019, 18:52



PROTEZIONE-SOLARE---LE-COSE-DA-SAPERE


 "Il sole è la fonte della vita, ed è indispensabile per qualsiasi sviluppo. Tuttavia, i suoi raggi possono nuocere all’organismo, e in particolare alla pelle. È pertanto essenziale proteggersene."



L’avvicinarsi dell’estate aumenta il tempo in cui la nostra pelle è esposta al sole. Prendere il sole, però, non vuol dire necessariamente recarsi in spiaggia, al lago o in montagna; le radiazioni UV colpiscono la pelle anche in città, per cui è necessario adottare una corretta fotoprotezione, soprattutto in presenza di specifiche problematiche cutanee.

Prendersi cura della propria pelle, soprattutto quando ci si espone al sole, è fondamentale perché oltre a prevenire i danni dovuti all’azione delle radiazioni UV, si limita la produzione di melanina indotta dai raggi solari. Inoltre, si contrasta l’ulteriore imbrunimento delle aree del corpo già predisposte all’insorgenza di macchie cutanee. Per proteggersi efficacemente dall’insorgenza di macchie melaniche conseguenti all’esposizione al sole, sono consigliabili l’utilizzo di prodotti solari  che, oltre alla altissima protezione dalle radiazioni UV, svolgono attività depigmentante e disarrossante per combattere e prevenire la riformazione di questi inestetismi e coadiuvante nel contrastare anche le cheratosi attiniche, che si formano in seguito a eccessive e ripetute esposizioni solari.

Il sole è la stella più vicina a noi. È una fonte di piacere. I suoi raggi, tuttavia, possono nuocere alla pelle. I raggi solari hanno due componenti che ci interessano particolarmente:

- Gli UVA. Molto penetranti, alterano le fibre elastiche e sono responsabili dell’invecchiamento precoce della pelle. Hanno anche un ruolo nella comparsa di certi tumori della pelle.
- Gli UVB che stimolano la melanina provocando la comparsa dell’abbronzatura, nell’arco di 48 ore. Questi raggi sono responsabili nell’immediato degli eritemi, e a lungo termine dell’invecchiamento cutaneo precoce. Possono inoltre favorire la comparsa di alcuni tumori cutanei.

Le reazioni della pelle

La pelle può reagire al sole in diversi modi. Queste reazioni diventano visibili più o meno rapidamente, in particolare a seconda del fototipo . È dal fototipo che dipende la resistenza al sole.
È pertanto fondamentale conoscere il proprio fototipo.

Reazioni immediate:

Abbronzatura, reazione naturale di difesa della pelle esposta agli ultravioletti.
I melanociti dello strato inferiore dell’epidermide producono melanina (un pigmento bruno) che assorbe le radiazioni e crea uno scudo protettivo.

Scottatura, ustione da UVB, conseguenza di una sovraesposizione.
- Di primo grado: semplice arrossamento in corrispondenza delle zone esposte. Si avvertono dolore e bruciore.
- Di secondo grado: con presenza di vesciche e bolle.
- Il quadro può essere completato da malessere, mal di testa, febbre, disidratazione da colpo di calore.

Per questi motivi è opportuno rivolgersi al proprio farmacista di fiducia e farsi suggerire i prodotti più appropriati per proteggere la propria pelle da una forte ’esposizione, sopratutto per i bambini che hanno una pelle sensibilissima. 
 
26/03/2019, 10:01

Pressione Arteriosa,



PRESSIONE-ARTERIOSA


 Come controllare la pressione arteriosa



La misurazione della PRESSIONE ARTERIOSA


Misurare la pressione in modo corretto è indispensabile perchè il risultato sia "giusto" e quindi utilizzabile dal medico. 


Ecco cosa si deve fare:

  • Essere a riposo da almeno cinque minuti
  • Non bere caffè o fumare per almeno mezz’ora
  • Non indossare indumenti stretti alla vita e al braccio
  • Sedere comodamente, ben appoggiati allo schienale
  • Non incrociare il alcun modo gambe o i piedi
  • Appoggiare il braccio sul tavolo, circa all’altezza del cuore
  • Avvolgere il bracciale in modo corretto intorno al braccio facendo attenzione che questo sia della dimensione adeguata
  • Misurare una prima volta la pressione dopo essere stato seduto col braccio appoggiato al tavolo da almeno un minuto
  • Effettuare almeno una seconda misurazione con pausa non inferiore a 15 secondi tra una misurazione e l’altra
  • Se l’apparecchio non memorizza i risultati o viene utilizzato da più persone in famiglia registrarli subito su un foglio

Per avere dati attendibili bisogna fare le medie di più valori e seguire le seguenti indicazioni:
  1. Fare le misurazioni al mattino e alla sera prima di assumere i farmaci per la pressione e prima di mangiare
  2. Effettuare le misurazioni per sette giorni di seguito
La misurazione della pressione arteriosa deve essere eseguita nell’ambito del controllo medico. Misurare la pressione solo quando serve. In base ai valori medi dell’ultima serie di misurazioni il medico vi indicherà quando eseguire il prossimo controllo. Se avete disturbi di vario tipo (debolezza, testa leggera, capogiri, ecc) e si teme dipendano dalla pressione, effettuare la misurazione mentre è presente il disturbo e comunicare i valori al medico.



122
FarmaCelia.PNG

Fidelity Card

  riservati un mondo di opportunità

 

Indirizzo:

Via Emanuele Gianturco 137/139/141/143

80143 - Napoli (NA)


Telefono:

+ 39 0815623351


Mail:

farmacia.corcione@libero.it 


Orari:

Lunedì / Venerdì 8,30 - 20,00 
Sabato: 9,30/13,00 - 16,00/20,00

Domenica: CONSULTA TURNI

FidelityCard

LE NOSTRE NEWS


facebook

Ultime 10 news

Archivio

FARMACIA DOTT.SSA ANN. CORCIONE

P. IVA    07515361215

​Cookie & Privacy Policy

Farmed by WEBIDOO

WEBIDOO-logo-footer1